SkyMano è lo sport per tutti. Presentazione 9 luglio a Roma con Annalisa Minetti e Alda D’Eusanio

Nella disciplina sportiva SkyMano possono giocare tutti, insieme nella stessa squadra: anziani, giovani, atleti, disabili e carrozzati. Questo nuovo sport sarà presentato al parco acquatico Zoomarine di Roma, il prossimo 9 luglio, con un grande evento solidale di tiratura nazionale, patrocinato da C.I.S.M.I.T. Madrine di questa giornata, interamente dedicata all’inclusione, saranno Annalisa Minetti e Alda D’Eusanio, insieme alla presentatrice Claudia Conte e molti ospiti illustri, anche del mondo dello spettacolo.

SkyMano è un progetto ideato dall’Accademia Nazionale di Cultura Sportiva: si tratta di una pallamano open skills, priva di contatto fisico, frutto di 10 anni di ricerca nel campo delle attività motorie adattate. Due squadre, composte da undici giocatori, si fronteggiano schierate in campo in posizioni fisse all’interno di quadrati (ReSquare), che delimitano lo spazio d’azione di ogni singolo giocatore. A raccontare questo progetto sono Emanuele Zocco, direttore generale di New Weld Technology e Segretario Nazionale C.I.S.M.I.T., e Alessandro Abagnale, Coordinatore Nazionale C.I.S.M.I.T. che da subito hanno sostenuto il progetto: “Crediamo molto nell’importanza sociale e umana di progetti inclusivi come SkyMano. Il successo maggiore di questa nuova disciplina sportiva consiste nella sua semplicità di apprendimento e di praticabilità. SkyMano è l’unico sport che consente di far giocare insieme persone di varie fasce di età normodotati o disabili, coinvolgendo migliaia di persone”.

SkyMano è un gioco sportivo flessibile che può essere praticato su qualsiasi superficie e terreno. Permette di acquisire, migliorare, recuperare le diverse capacità coordinative, nonché condizionali. In particolar modo nella terza età, questa pratica permette non solo di allenare in modo integrato la resistenza all’esercizio fisico, la forza e la reattività, ma anche di prevenire e migliorare la demenza senile, attraverso il continuo coinvolgimento cognitivo durante le situazioni di gioco. Inoltre la partecipazione di gruppo, in modo ludico-sportivo, aumenta l’aggregazione, l’integrazione, il senso di appartenenza e l’acquisizione di regole sociali, molto importanti per recuperare e contrastare alcuni stati psicologici come la depressione, l’aggressività, l’ansia, l’introversione.

“La collaborazione nel sostenere il progetto SkyMano – sottolinea Emanuele Zocco – è aperta a tutti: chiunque può contribuire a rendere i sogni una realtà, attraverso piccole donazioni o una sponsorizzazione. Per informazioni, potete contattarci ai seguenti recapiti: Emanuele Zocco cell. 340.6154803 oppure Alessandro Abagnale cell 348.9049490”.

Fonte ANSA.