L’ACSI piange la scomparsa di Giovanni Sedda

La famiglia ACSI e tutto lo sport sardo piangono la scomparsa di Giovanni Sedda, venuto a mancare all’età di 78 anni.

Portotorrese doc, ex maresciallo dei Carabinieri, è stato un punto di riferimento in diverse discipline.

Fondatore di due società di pesca sportiva, il Gruppo sportivo Gommonautica e il Centro subacqueo turritano, ha organizzato la coppa Europa di pesca subacquea sportiva a Stintino, i campionati italiani di caccia fotografica subacquea e diversi trofei in tutta la Sardegna.

E’ stato inoltre anche presidente della società ciclistica MTB turritano, nonché brillante e appassionato dirigente ACSI, coprendo la carica di presidente regionale e membro del consiglio nazionale.

Ha rappresentato una guida anche per diverse società sportive di karate come la Budokan Sorso del maestro ed amico Angelo Sanna, il calcio a 5, l’atletica, lo judo, il tiro dinamico e persino le società motoristiche.

Amava lo sport, senza distinzione.  

Una passione che qualche anno fa venne gratificata dalla nomina a Cavaliere dello Sport.

Dall’ACSI le più sincere condoglianze alla moglie Marisa, ai figli Gavino, Maurizio, Antonella e Mariella, e a tutti i suoi cari.

Il ricordo del caro Giovanni vivrà per sempre nei cuori e nelle menti di chi ha avuto il privilegio di conoscerlo.